Cronaca

Neonata morta, Nicole deceduta per grave sofferenza acuta fetale

I tre periti, nominati dalla Procura di Catania, il medico legale Giuseppe Ragazzi, la ginecologa Claudia Giuffrida e la neonatologia Eloisa Gitto racchiudono in 96 pagine quanto è stato possibile ricostruire sulla nascita e sulla morte di Nicole avvenuta la notte dello scorso 12 febbraio

"Il decesso della piccola Nicole Di Pietro deve essere ricondotto all'arresto irreversibile delle funzioni vitali consecutivo a grave sofferenza acuta fetale". E' la perizia medico-legale, depositata dopo l'autopsia sul corpicino della piccola Nicole, a mettere nero su bianco le cause della sua morte.

I tre periti, nominati dalla Procura di Catania, il medico legale Giuseppe Ragazzi, la ginecologa Claudia Giuffrida e la neonatologia Eloisa Gitto racchiudono in 96 pagine quanto è stato possibile ricostruire sulla nascita e sulla morte di Nicole avvenuta la notte dello scorso 12 febbraio.

"La condotta professionale della dottoressa Palermo (Maria, ginecologa della Gibiino) non puo' essere condivisa, la stessa cosa deve intendersi per quanto attiene alla condotta dei dottori Di Pasquale (Antonio, pediatra-neonatologo della clinica) e Gibiino (Giovanni, anestesista). Sulla scorta delle superiori considerazioni - scrivono i tre periti - riteniamo che tutte le questioni inerenti all'organizzazione del Seus 118, sulle quali non e' compito nostro entrare, non abbiano nel caso in esame, alcuna rilevanza causale o concausale". 

"Quello che abbiamo sempre supposto, adesso e' scritto nero su bianco, persone che si fanno chiamare medici da subito indagati, hanno fatto morire la mia bambina". Lo scrive Tania Laura Egitto, sul suo profilo di Facebook, sulla perizia dei medici legali eseguita sulla piccola Nicole, parlando di "diavoli travestiti da brave persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonata morta, Nicole deceduta per grave sofferenza acuta fetale

CataniaToday è in caricamento