Neonati morti a Messina, uno dei due era nato a Catania

Trasportato d'urgenza al Policlinico di Messina, il bambino è morto poco dopo. La diagnosi: "Grave ernia diaframmatica, misconosciuta alla nascita avvenuta presso un nosocomio di Catania e diagnosticata soltanto successivamente"

Era nato in una clinica di Catania uno dei due neonati morti al Policlinico di Messina. Era già giunto "in condizioni particolarmente gravi". Lo sostiene in un comunicato la direzione aziendale, che ha avviato un'inchiesta interna parallelamente a quella aperta dalla Procura dopo le denunce delle famiglie.

Uno dei due bambini, si legge nel comunicato del Policlinico, era arrivato il 23 dicembre sera "con diagnosi di grave ernia diaframmatica, misconosciuta alla nascita avvenuta presso un nosocomio di Catania, e diagnosticata soltanto successivamente quando il bambino viene trasferito a causa del grave di stress respiratorio insorto immediatamente dopo la nascita. Effettuata la diagnosi che ha evidenziato la necessità di intervento chirurgico, il bimbo è stato subito assistito presso la Terapia intensiva neonatale".

Qui, prosegue la nota, "si è proceduto subito alla stabilizzazione dei parametri cardiorespiratori, passaggio necessario per poter procedere all'intervento chirurgico che non e' stato possibile effettuare per la gravita' estrema delle condizioni cliniche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento