Nesima, enorme parete rocciosa rischia di crollare: a pochi passi le abitazioni

Non è un luogo sicuro per cittadini e residenti. Stiamo parlando di Via Filippo Eredia, dove una gigantesca formazione naturale costeggia il centro abitato. Il consigliere Agatino Giusti dichiara: "Vero pericolo in caso di calamità naturali"

Via Filippo Eredia al centro dei riflettori. La strada situata nei pressi di Nesima superiore non è un luogo sicuro per cittadini e residenti. A denunciare la situazione di pericolo il consigliere della V municipalità, Agatino Giusti.

Quale il rischio? In prossimità del centro abitato e della strada, dove quotidianamente le auto rimangono ferme in sosta, si estende un'immensa parete rocciosa costeggiata da sterpaglie. "L'immensa struttura naturale - dichiara il consigliere Giusti - è un vero rischio per l'incolumità degli abitanti della zona in caso di calamità naturali".

A segnalare il pericolo lungo la via Eredia, un cartello stradale che riporta la scritta "pericolo di crollo". L'inizio della nuova stagione e le prime forti precipitazioni alimentano inoltre lo stato di allerta, soprattutto per i residenti, costretti a convivere a pochi passi dall'enorme formazione naturale."Considerato il problema e preso atto della situazione - conclude Giusti - occorre intervenire al più presto per scongiurare in maniera netta il verificarsi di una possibile tragedia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento