Cannizzaro, in neurologia tamponi sui 36 operatori sanitari: 5 positivi

Tra i pazienti risultati 2 casi di positività soltanto alla ripetizione del terzo tampone

Sono proseguiti i tamponi al personale e ai pazienti del reparto di neurologia del Cannizzaro a seguito dei diversi casi di pazienti risultati positivi nei giorni scorsi. In totale sono stati effettuati 36 tamponi agli operatori sanitari (10 medici, 18 infermieri, 1 tecnico, 1 operatore socio-sanitario, 1 coordinatore infermieristico, 5 ausiliari). Sono risultati positivi 3 infermieri, 1 medico e 1 ausiliario: solo uno è ricoverato, gli altri sono seguiti a domicilio e si trovano in buone condizioni.

Tra i pazienti sono emersi due positivi. Inizialmente tutti i 12 ricoverati risultati negativi al primo esame sono stati sottoposti a secondo e alcuni anche a un terzo tampone, in un’ottica di sorveglianza efficace anche nell’eventualità di ritardo di manifestazione della malattia. I due pazienti sono risultati positivi soltanto al terzo tampone, dopo due tamponi con esito negativo a distanza di giorni l’uno dall’altro. All’esito dei test, 6 pazienti positivizzati sono stati trasferiti in malattie infettive, gli altri sei pazienti negativi sono stati dimessi o trasferiti con il supporto di consulenza infettivologica e secondo procedure di dimissioni protette, per il prosieguo delle cure neurologiche.

È stata, infine, eseguita ulteriore e ripetuta attività di sanificazione dei locali del reparto di neurologia e stroke unit, al fine di garantirne l’ottimale funzionamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento