I carabinieri salvano una ragazza bloccata con le ciaspole sulla pista Tanaurpi

A causa delle caratteristiche morfologiche, la ragazza è stata colta da un violento attacco di panico che l’ha letteralmente bloccata

Ieri sera i carabinieri di Linguaglossa hanno prestato soccorso ad una escursionista in difficoltà sull’Etna, che era rimasta bloccata nella pista di discesa Pouchoz Tanaurpi. Una 24enne di Pedara, accompagnata da un coetaneo di Misterbianco, stava percorrendo a piedi con l’utilizzo delle ciaspole la strada pedemontana e si è poi inoltrata all’interno di un canalone scosceso per raggiungere la pista da sci da discesa.

A causa delle caratteristiche morfologiche del terreno e delle difficoltà a percorrerlo, la ragazza è stata colta da un violento attacco di panico che l’ha letteralmente bloccata, impedendole di fatto di ritornare al luogo di partenza.

Il giovane accompagnatore, per fortuna, ha avuto la prontezza di chiedere aiuto al 112 consentendo l’intervento dei militari di Linguaglossa. Utilizzando la motoslitta in dotazione, i soccorritori hanno raggiunto i due escursionisti con il personale del soccorso alpino e speleologico siciliano, riportandoli senza danni a Piano Provenzana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento