Freddo e bufere sull'Etna, sconsigliate passeggiate sulla neve per Capodanno

I bollettini metereologici prevedono per i prossimi giorni, compreso il Capodanno condizioni di cattivo tempo, con nevicate a quote molto basse e venti forti sull'intero territorio siciliano. Un freddo 'polare' certamente gradito agli amanti della neve, che attendono con ansia l'inizio della stagione sciistica

I bollettini metereologici prevedono per i prossimi giorni, compreso il Capodanno condizioni di cattivo tempo, con nevicate a quote molto basse e venti forti sull’intero territorio siciliano. Un freddo 'polare' certamente gradito agli amanti della neve, che attendono con ansia l'inizio della stagione sciistica. Per prevenire incidenti il servizio regionale Sicilia del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico sconsiglia tuttavia di effettuare escursioni in zone montane di alta quota.

"In ogni caso -spiegano in una nota i responsabili del centro siciliano del CNSAS- converrà sempre essere adeguatamente attrezzati, consultare preventivamente i siti metereologici nazionali e locali e i bollettini di allerta meteo del dipartimento regionale Protezione civile, fornire informazioni sugli itinerari da percorrere e sulle ore previste per il rientro ai propri familiari ed agli alberghi e rifugi in cui si è alloggiati. Non fidarsi esclusivamente sui dispositivi GPS e sui telefoni cellulari, le cui batterie, in presenza di freddo si possono scaricare rapidamente, e tenere presente che nei territori montani non vi è sempre adeguata copertura telefonica. Uscire sempre in gruppo, con personale esperto, e non separarsi mai dagli altri compagni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si sconsiglia di avventurarsi in automobile, compresi i mezzi fuoristrada, sugli itinerari di montagna nelle ore notturne, se non in casi di stretta necessità e programmare pernottamenti nei rifugi delle aree demaniali altomontane. In caso di emergenza si possono contattare i numeri 1515, 118 o 3349510149.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento