"No discarica Tiritì" in corteo a Misterbianco e Motta Sant'Anastasia

La manifestazione è stata promossa dai comitati "No Discarica'" di Misterbianco e di Motta Sant'Anastasia ed ha raccolto l'adesione dei rappresentanti delle principali associazioni catanesi. Presenti, tra gli altri, Lino Leanza, Salvo Pogliese, Concetta Raia, Angelo Villari per la Cgil

Centinaia di persone hanno protestato pacificamente nel catanese per ribadire il loro no all'ampliamento della discarica di contrata Tiritì, la più grande della Sicilia che meno di un mese fa ha chiuso i battenti perchè ormai stracolma.

"Misterbianco e Motta unite nella lotta". Con questo slogan si sono formati due cortei, uno partito da piazza Dante a Misterbianco, l'altro da piazza Mercato, a Motta Sant'Anastasia. Si sono dati appuntamento sul ponte dell'ex strada statale 121, a pochi passi dall'ingresso dell'impianto.

La manifestazione è stata promossa dai comitati "No Discarica'" di Misterbianco e di Motta Sant'Anastasia ed ha raccolto l'adesione dei rappresentanti delle principali associazioni socio-assistenziali, culturali, del volontariato, dell'attivismo cattolico, delle forze sindacali, delle associazioni del Carnevale, dei medici di famiglia, delle scuole di Misterbianco, delle istituzioni cittadine.

Tanti i cittadini stamattina per chiedere la chiusura definitiva e bonifica della discarica, l'annullamento dell'ampliamento di Valanghe D'Inverno, la previsione, nel Piano Regionale per la gestione dei rifiuti in Sicilia, di una discarica localizzata in altro spazio distante dai centri abitati, come prevede la normativa regionale, e adeguata per portata alle nuove direttive che muovono verso Rifiuti Zero.

Presenti, tra gli altri, i deputati regionali Antonhy Barbagallo, Lino Leanza, Salvo Pogliese, Concetta Raia, Angelo Villari per la Cgil, il sindaco di Misterbianco Nino Di Guardo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento