Cronaca Stazione Centrale

Presidio pacifico dei No Tav catanesi davanti la Stazione ferroviaria

"Dalla Sicilia oltre al danno della Tav - spiegano i promotori -subiamo la beffa del progressivo smantellamento della rete ferroviaria non solo isolana. Tranitalia ha voluto drasticamente tagliare i treni passeggeri notturni a lunga percorrenza"

Ieri mattina, davanti la stazione ferroviaria di Catania, è stato organizzato un presidio pacifico a sostegno della protesta No Tav. La manifestazione è stata promossa da Cobas, Collettivo Experia, Open Mind, Rifondazione comunista, Movimento Studentesco catanese, collettivo Red Militant e Arci.

"Dalla Sicilia oltre al danno della Tav - spiegano i promotori -subiamo la beffa del progressivo smantellamento della rete ferroviaria non solo isolana. Trenitalia ha voluto drasticamente tagliare i treni passeggeri notturni a lunga percorrenza. Questi treni servivano soprattutto il sud, collegandolo al Nord del paese ed i pendolari e gli studenti siciliani che si spostano verso i luoghi di studio e di lavoro del nord Italia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio pacifico dei No Tav catanesi davanti la Stazione ferroviaria

CataniaToday è in caricamento