Non rispetta le misure di sicurezza: alcolista agli arresti domiciliari

L'uomo era stato arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale ma ha ripetutamente violato l'obbligo di non uscire di casa la sera imposto dal giudice

Nella serata del 23 dicembre, personale del commissariato di Caltagirone ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Caltagirone nei confronti di Fabio Erasmo Magrì, del 1969. Il provvedimento disposto aggrava la misura dell’obbligo di dimora alla quale il Magrì era già sottoposto. Tale misura era stata inflitta a seguito del suo arresto avvenuto il 24 novembre scorso, per il reato di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. In quella circostanza Magrì, a causa del suo stato di ebbrezza, nei pressi di un noto pub di Caltagirone ha sferrato calci alle auto in sosta, intralciando il transito dei veicoli e proferendo minacce di morte ai giovani avventori dell’esercizio commerciale. Prontamente, sul posto sono intervenute le auto delle forze dell’ordine, nei cui confronti Magrì si è avventato, colpendoli con calci e pugni e poi minacciandoli di morte. Alcuni giorni dopo, il Gip del Tribunale di Caltagirone ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Caltagirone, con la prescrizione di non uscire dalla propria abitazione dalle ore 20.00 alle ore 07.00. Il soggetto però eludendo la misura, il 26 novembre, in evidente stato di ebbrezza, ha creato il panico tra gli avventori presenti all’interno di una rivendita di tabacchi. Il successivo 15 dicembre, è stato intercettato da una Volante del Commissariato, mentre percorreva senza meta, in preda ai fumi dell’alcool una via del centro, violando l’obbligo di non uscire dalla sua abitazione oltre le ore 20,00. Ritenuti tali comportamenti sintomatici della sua assoluta indifferenza e refrattarietà alle prescrizioni connesse alla misura cautelare impostagli, il Tribunale calatino ha emesso l’ordinanza ulteriormente restrittiva, eseguita dai poliziotti del Commissariato di Caltagirone. Dopo le formalità di rito, il Magrì è stato collocato in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento