Non si fermano all'alt e investono poliziotti dandosi alla fuga

Agenti del commissariato di Adrano hanno denunciato due ragazzi, di cui uno minorenne, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali

Agenti del commissariato di Adrano hanno denunciato due ragazzi, di cui uno minorenne, per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. I due giovani a bordo di un motociclo non solo non si sono fermati all’Alt intimato dai poliziotti, impegnati nell’attività di controllo del territorio, ma anzi hanno accelerato investendo gli agenti e dandosi alla fuga. Gli operatori di polizia, nonostante i traumi fisici subiti, hanno iniziato un’attività di ricerca che li ha portati presso l’abitazione di uno dei due ragazzi, i quali poco dopo rincasavano, presentandosi però appiedati. I poliziotti hanno allora ricercato e trovato in un luogo nascosto il motociclo che, dopo il controllo dei documenti, è risultato essere privo di copertura assicurativa. Il guidatore tra l’altro, essendo privo di patente di guida, è stato denunciato per guida senza patente poiché recidivo nel biennio. Il motociclo è stato sequestrato penalmente e affidato alla depositeria convenzionata. Gli operatori di polizia hanno riportato dei traumi giudicati guaribili in dieci giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento