rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Non sopporta la presenza della sorella in casa e evade dai domiciliari

L'uomo si è liberato del braccialetto elettronico buttandolo per strada, si è presentato spontaneamente in questura la mattina dopo

Nella mattinata di ieri, il personale delle volanti ha tratto in arresto per i reati di evasione e danneggiamento aggravato A.T.O., del 1984. L’uomo, che si trovava sottoposto alla detenzione domiciliare con braccialetto elettronico presso la casa della madre, è stato denunciato nella serata di giorno 18 aprile per i reati di lesioni personali e minacce nei confronti della sorella, ospite da qualche giorno nella stessa abitazione. Poco dopo era evaso e si era reso irreperibile, staccando il braccialetto e gettandolo in strada. Dopo aver trascorso fuori la notte, si è presentato spontaneamente in questura nelle prime ore della mattina successiva, adducendo come motivazione della sua evasione l’insostenibile convivenza con la sorella. A seguito di quanto accaduto è stato arrestato e su disposizione del magistrato di turno trattenuto presso le camere di sicurezza della questura in attesa del giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non sopporta la presenza della sorella in casa e evade dai domiciliari

CataniaToday è in caricamento