Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Nuova rete ospedaliera, Raia: "Rafforzata la sanità catanese"

"Eccellente risultato per l'ospedale Garibaldi elevato a Dea e il potenziamento dei nosocomi di Caltagirone e Acireale" ha detto la deputata etnea del Pd

“C’è davvero da rallegrarsi oggi per la nuova rete ospedaliera che rafforza l’offerta sanitaria catanese con l’ospedale Garibaldi elevato a Dea di secondo livello, e gli ospedali di Caltagirone e Acireale, diventati strutture di primo livello: un risultato davvero straordinario, di cui andiamo fieri e ringraziamo l’assessore regionale alla Sanità Baldo Gucciardi per avere saputo coniugare le istanze del territorio, da noi ostinatamente rappresentate, con le esigenze e le prerogative della rete ospedaliera regionale”. Lo dichiara la deputata regionale del Partito Democratico Concetta Raia, Presidente Commissione UE all’Ars, dopo l’incontro stamattina tra l’assessore e le rappresentanze sindacali per la presentazione della nuova rete ospedaliera della Regione Siciliana.

Soddisfazione espressa anche dall’assessore al Welfare del comune di Catania, Angelo Villari, in qualità di presidente dell’associazione Demosì, che tra i suoi obiettivi ha messo al centro proprio il diritto alla salute come bene da garantire e tutelare. “Per anni abbiamo sottolineato la necessità di valorizzare e potenziare gli ospedali periferici, a cominciare da Caltagirone ed Acireale – sottolinea Raia –che per la loro posizione geografica, ma anche per i livelli di offerta sanitaria raggiunta, meritavano una loro centralità, ed anche per le decine di migliaia di cittadini che avevano diritto ad avere strutture di eccellenze vicino casa, senza che parametri di razionalizzazione della spesa, penalizzassero risultati già raggiunti e priorità non derogabili”.

“Per gli altri ospedali come Militello e Biancavilla l’assessorato ha mantenuto le strutture di pronto soccorso e rianimazione – prosegue la parlamentare Raia– resta, invece, penalizzato, il nosocomio di Giarre, accorpato a quello di Acireale, per il quale continueremo a chiedere un maggiore riconoscimento”. “Adesso sollecitiamo perché vengano presto banditi i concorsi che daranno forza e sostanza alla nuova organizzazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova rete ospedaliera, Raia: "Rafforzata la sanità catanese"

CataniaToday è in caricamento