rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Nuova strage nel canale di Sicilia, a Catania 20 morti e 288 superstiti

Altri 933 migranti sono stati tratti in salvo in 8 diversi scenari di soccorso, recuperate nuove salme

La nave "Vos Hestia" dell'organizzazione umanitaria Save the Children è in navigazione verso il porto di Catania con a bordo 288 migranti ed i corpi senza vita di 20 persone, morte durante l'ennesimo naufragio avvenuto nel canale di Sicilia. Nelle ultime ore le condizioni del mare sono peggiorate ed è previsto un vero e proprio ciclone nel Mediterraneo, con onde alte fino a 7 metri e raffiche anche a 100 kmh.

Le pessime condizioni meteomarine hanno contribuito ad aggravare il bilancio dei dispersi. Secondo quanto riportato dai superstiti dell'ultimo naufragio, sbarcati al porto di Augusta, 51 migranti sarebbero finiti in mare durante la traversata dalla Libia per le cattive condizioni di navigazione e per la scadente qualità dei gommoni sui quali erano stati imbarcati.

Altri 933 migranti sono stati tratti in salvo nella giornata di ieri in 8 diversi scenari di soccorso, sotto il coordinamento dalla centrale operativa della guardia costiera a Roma. Durante le operazioni, avvenute in condizioni avverse ed in ulteriore peggioramento, sono stati recuperati anche 3 corpi senza vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova strage nel canale di Sicilia, a Catania 20 morti e 288 superstiti

CataniaToday è in caricamento