menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Architettura Catania

Foto Architettura Catania

Nuove lampade Led: 10 mila punti già installati, si completa a settembre

Dei 20.000 punti luce che dovranno essere sostituiti con le nuove lampade Led, in ben 10.000 punti, i lavori sono già stati terminati. Gli utenti della zona hanno manifestato il proprio assenso

Lo scorso maggio il Sindaco Raffaele Stancanelli aveva presentato in una conferenza stampa il nuovo sistema di Pubblica Illuminazione (“Nuove Luci”) della città di Catania, realizzato dal nuovo gestore, la Gemmo Spa, rappresentato per l’appunto dai suoi vertici aziendali.

Le novità più interessanti del progetto - che interessa Ognina, Barriera-Canalicchio, Monte Po-Nesima, San Leone-Rapisardi, San Giorgio-Librino e San Giuseppe La Rena, compreso Vaccarizzo - prevedevano la manutenzione programmata degli oltre 31.000 punti luce cittadini, interventi di riqualificazione energetica e artistica con l’impiego di nuove tecnologie e, soprattutto, del sistema lampade Led in 20.000 punti luce (il 60% dei complessivi).


I tecnici del Comune ci hanno informato su come stanno procedendo i lavori, iniziati lo scorso maggio, che sono partiti dai quartieri più esterni della città e che saranno  conclusi entro settembre. Dei 20.000 punti luce che dovranno essere sostituiti con le nuove lampade Led, in ben 10.000 punti, i lavori sono già stati terminati. Sono due le squadre della Gemmo che lavorano giornalmente. Gli utenti della zona hanno manifestato il proprio assenso a questa nuova formula, pur ritenendo che l’intensità dell’illuminazione delle nuove lampade sia bassa. Nonostante la maggiore localizzazione della luce, gli esperti avvertono che si tratta di una fase iniziale e che, pertanto, gli stessi abitanti dei quartieri interessati impareranno a convivere e ad abituarsi a questo innovativo sistema di pubblica illuminazione.


E’ stato, inoltre, predisposto un sistema di telecontrollo già funzionante, che include un monitoraggio del servizio tramite il web, per sapere cosa succede in ogni momento onde evitare e prevenire furti di rame o di allaccio abusivo.

Il call center,e il suo numero verde 800 339929, è attivo,e l’URP del Comune di Catania,al quale si rivolgono i cittadini,ha dichiarato che la ditta risponde immediatamente quando viene segnalato un qualsiasi genere di guasto.


 “A questo punto dei lavori non mi resta che ribadire che Catania si conferma come punto di riferimento per l’innovazione tecnologica- dichiara il Sindaco Stancanelli- E', infatti, una delle prime città in Europa che ha adottato questo innovativo sistema di pubblica illuminazione, che garantisce un risparmio significativo di energia e costi per il Comune e  per il singolo utente-cittadino. Inoltre, provvediamo a limitare ulteriormente le dannosissime emissioni di ossido di carbonio,e ad avvicinarci al rispetto delle esigenze ambientali".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Sicurezza

Fughe delle piastrelle: i prodotti da utilizzare

social

Forno a microonde: quali cibi non cucinare al suo interno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento