Cronaca

Nuovi operatori di polizia stradale in città: "Multe anche in movimento"

Entrano in servizio 40 nuovi operatori di polizia stradale urbana. Oggi la consegna del tesserino. Potranno fare multe anche alle auto in cammino e non solo a quelle in sosta: una figura sperimentata per la prima volta in Italia

Saranno i nuovi operatori dei servizi di polizia stradale urbana comunale e saranno 40 in tutto. Questa mattina hanno ricevuto l'incarico dal sindaco Enzo Bianco, il tesserino di identificazione per svolgere la loro funzione. Una figura che la città di Catania sperimenta per la prima volta in Italia.

“Grazie all’assessore Consoli e alla collaborazione del comandante stiamo istituendo questa nuova figura che avrà maggiori responsabilità dell’ausiliario del traffico tanto da poter fare multe anche alle auto in movimento e non soltanto a quelle in divieto di sosta” ha dichiarato Bianco.

I nuovi operatori, scelti su base volontaria tra i dipendenti comunali, hanno svolto un corso formativo qualificato. Andranno a potenziare il corpo di Polizia Municipale il cui ultimo concorso risale al 1989. Alla cerimonia di consegna dei tesserini erano presenti l’assessore alla Polizia Urbana e vicesindaco Marco Consoli, il comandate del corpo di Polizia Municipale Alessandro Mangani e il vice Stefano Sorbino, il presidente della Commissione consiliare del personale Nuccio Lombardo.

“ Gli operatori- ha detto Consoli- svolgeranno  tutte le funzioni relative all’attività di prevenzione e di repressione del codice della strada e lo faranno in totale autonomia. Non svolgeranno invece compiti relativi all’urbanistica, al commercio e all’ambiente ”.  

“Un vero toccasana, - ha continuato il primo cittadino- abbiamo  un grande bisogno di queste nuove forze che ci aiuteranno a far rispettare la legalità nella nostra città e a snellire il traffico”. La consegna dei tesserini si è conclusa con l’augurio di “ buon lavoro” del sindaco ai nuovi operatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi operatori di polizia stradale in città: "Multe anche in movimento"

CataniaToday è in caricamento