Nuovo statuto e disciplinare di produzione Igp, nuovo corso del Consorzio Arancia Rossa Igp

"Parte un nuovo corso per il Consorzio Arancia Rossa di Sicilia Igp". Non ha dubbi il presidente Luca Ferlito che ieri ha presieduto il primo Consiglio d'Amministrazione ospitato nella sede del MAAS di contrada Jungetto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

"Parte un nuovo corso per il Consorzio Arancia Rossa di Sicilia Igp". Non ha dubbi il presidente Luca Ferlito che ieri ha presieduto il primo Consiglio d'Amministrazione ospitato nella sede del MAAS di contrada Jungetto.

"Diamo atto del buon lavoro che è stato realizzato sino ad ora- ha spiegato Ferlito ai consorziati presenti - ma  questa presidenza farà scelte diverse. Stiamo mettendo a punto la programmazione per la prossima stagione. Un pacchetto che dovrà essere completato nei prossimi giorni- ha concluso il presidente del consorzio- che terrà conto di diversi fattori. E' in fase di realizzazione un nuovo statuto, che ci permetterà di essere riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e di conseguenza di poter partecipare a più iniziative. Anche il disciplinare di produzione della Igp necessita alcune modifiche che attualmente sono allo studio. Dall' incontro di ieri e' emersa la volontà dei produttori e dei confezionatori di contribuire alla crescita del consorzio con volontà e determinazione,  " occorre uno sforzo per riuscire a portare "l'Arancia Rossa" ad alti livelli con un marchio e un packaging unico". E' stato, inoltre,  sottolineato da alcuni componenti del consiglio che " la Regione Siciliana non punta alle attività consortili, quindi risulta essenziale la coesione tra i vari attori delle filiera per raggiungere risultati concreti in un momento di grave crisi per il settore dell’agricoltura,  evitando le sovrapposizioni".  Alla riunione tra i membri del consorzio hanno preso parte anche il presidente del Maas Emanuele Zappia e il consigliere del Cda del centro agroalimentare all'ingrosso  di Catania Giuseppe Guagliardi che hanno dichiarato: "Avere aperto le porte dei mercati per la riunione dell'assemblea del Consorzio  di tutela dell'Igp 'Arancia rossa' non è un semplice segno di ospitalità, ma un atto dovuto in quanto il Maas rappresenta la casa dell'agroalimentare siciliano. L'esempio della sinergia tra Maas e consorzio Igp Arancia rossa è l'esempio di come fare sistema nel comparto per promuovere i prodotti siciliani. Interessante sarà anche il futuro rapporto di collaborazione per la diffusione del consumo di arancia pigmentata tra le scolaresche in visita al Maas durante il prossimo anno scolastico".

 

Torna su
CataniaToday è in caricamento