rotate-mobile
Cronaca Zona industriale / Via Passo Martino

L'Oasi del Simeto brucia per sette ore, Forestale: "L'ipotesi più accreditata è di incendio doloso"

Il rogo si è sviluppato all'interno della riserva naturale orientata, coinvolgendo perlopiù sterpaglie e un'area di vegetazione ripariale, lambendo anche un vasto agrumeto dell'azienda Bio Rossa

Un incendio è divampato oggi all'Oasi del Simeto coinvolgendo circa sei ettari della riserva naturale, perlopiù sterpaglie e un'area di vegetazione ripariale, lambendo anche un vasto agrumeto dell'azienda Bio Rossa. Il rogo si è sviluppato all'interno dell'area golenale del fiume Simeto ed è stato segnalato alla Sala operativa della Forestale di Catania intorno alle 12.30. Sul posto sono intervenute le squadre operative dell'antincendio boschivo del distaccamento Forestale di Catania.

A complicare le operazioni di spegnimento delle squadre operative è stato il forte vento che ha costretto i forestali a permanere nella zona A della riserva dell'Oasi del Simeto fino alle 19. Per questo la pattuglia ha dovuto fare ricorso agli elicotteri della forestale Falco 2 e Falco 6, i cui soccorsi sono stati resi più difficili dai tralicci che insistono sulla riserva.

Insieme agli agenti della forestale, a collaborare alle operazioni sono stati i carabinieri della stazione Playa che con il coordinamento del Dos distaccamento Forestale di Catania ha proceduto a perlustrare la zona contemporaneamente alle operazioni di spegnimento. Alla bonifica dell'area hanno collaborato la Protezione civile dell'associazione Gruppo Comune di Belpasso e Nuova Acropoli, prima della conclusione delle operazioni da parte della Forestale. Stando alla ricostruzione del distaccamento Forestale di Catania l'ipotesi più accreditata sarebbe quella di un incendio di matrice dolosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Oasi del Simeto brucia per sette ore, Forestale: "L'ipotesi più accreditata è di incendio doloso"

CataniaToday è in caricamento