Oasi del Simeto, ruspe in azione: al via demolizione per cinque immobili abusivi

Le ruspe del Comune di Catania sono tornate in azione nell'Oasi del Simeto per demolire case e villette abusive costruite alla fine degli anni Settanta. La zona interessata dai lavori è quella A

Le ruspe del Comune di Catania sono tornate in azione nell'Oasi del Simeto per demolire case e villette abusive costruite alla fine degli anni Settanta.

Questa mattina ha avuto inizio un programma che prevede l'abbattimento di cinque immobili, alcuni dei quali ricadenti all'interno dei 150 metri dalla battigia, area in cui vige il divieto assoluto di edificabilità. Dopo anni di attesa i proprietari, che fino all'ultimo hanno sperato in una sanatoria per salvare le proprie case, sono stati costretti a caricare i mobili su un camion e rassegnarsi a guardare a distanza di sicurezza i colpi della gru. "Quando l'abbiamo messa su era un gioiellino, - racconta uno di loro - ma negli ultimi tempi abbiamo lasciato perdere ogni intervento di manutenzione perchè sapevamo che sarebbe finita così. Peccato per i tanti soldi sprecati..Adesso chissà se ci presenteranno pure il conto per la demolizione"!

All'avvio dei lavori, presenti il sindaco, Enzo Bianco e il procuratore aggiunto Giuseppe Toscano. All' opera partecipano i vigili urbani e gli uomini della Forestale. Il primo cittadino ha annunciato che i fondi ricavati dalle sanatorie delle costruzioni abusive saranno reinvestiti in interventi di manutenzione per i quartieri marinari della playa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento