Oasi del Simeto, furto di auto: dopo inseguimento arrestati i ladri

Ha avuto inizio un rocambolesco inseguimento prima tra gli angusti vicoli del Villaggio, poi all'interno di un campo ricadente nell'Oasi del Simeto: proprio lungo la riva del fiume è stata posta fine alla fuga

Ieri mattina sono stati arrestati due pregiudicati per furto e resistenza a Pubblico ufficiale in concorso. A uno dei due è stato contestato, inoltre, anche il reato di evasione in quanto, in atto detenuto, era uscito dal carcere nel luglio 2003 grazie ad un permesso premio e non era più tornato.

In particolare, nella tarda mattinata di ieri, a seguito di una segnalazione di furto, era stata inviata una Volante presso il villaggio “Giove” al cui interno due giovani stavano perpetrando una serie di furti sulle auto in sosta e negli appartamenti vicini.

Gli Agenti, dopo un’attenta perlustrazione, sono riusciti di lì a poco a trovare i due malviventi mentre stavano forzando la portiera di un’auto: alla vista delle divise si sono dati alla fuga. Ha avuto inizio un rocambolesco inseguimento prima tra gli angusti vicoli del Villaggio, poi all’interno di un  campo ricadente nell’Oasi del Simeto: proprio lungo la riva del fiume è stata posta fine alla fuga.

L’immediata perquisizione personale ha permesso di rinvenire indosso ai due delinquenti numerosi oggetti rubati poco prima.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento