rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Oasi del Simeto, sequestrato terreno per trasformazioni urbanistiche ed attività illecite

L'appezzamento di terreno è esteso circa 26 mila metri quadri, ricadente in zona B della riserva naturale. E' stato sottoposto a trasformazioni urbanistiche, in totale assenza di autorizzazioni, e all'interno ospitava attività illecite

Decreto di sequestro, emesso dal Giudice per le indagini preliminari, per un appezzamento di terreno esteso circa 26mila metri quadri, ricadente in zona B della riserva naturale orientata “Oasi del Simeto”, sottoposto a trasformazioni urbanistiche, in totale assenza di autorizzazioni, e ad attività illecite. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Catania, sono state eseguite da personale di sorveglianza dell’Ufficio riserve naturali della Provincia, mentre il successivo sequestro è stato compiuto insieme al personale della sezione di Polizia Giudiziaria del Corpo Forestale regionale e dello Stato.

Nell’area sono stati trovati automezzi, rimorchi, container, vecchie autovetture, vario materiale ferroso, cumuli di copertoni e ulteriore materiale di risulta. E' stato accertato, inoltre, il livellamento del terreno con materiale inerte, la non conformità della recinzione dell’area e la presenza di un capannone all’interno del quale si svolgeva attività di carrozzeria (in assenza di autorizzazione, compresa quella relativa alle emissioni in atmosfera).

B-3

Attività illecite che oltre ad aver violato il paesaggio, hanno segnato l’ambiente con deterioramento e distruzione di habitat naturali preesistenti. L’area sequestrata rientra, tra l’altro, nel perimetro del sito di interesse comunitario “Foce del fiume Simeto e lago Gornalunga” e nella zona di protezione speciale “Biviere di Lentini, tratto del fiume Simeto e area antistante la foce”.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oasi del Simeto, sequestrato terreno per trasformazioni urbanistiche ed attività illecite

CataniaToday è in caricamento