rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Oda, dipendenti in agitazione: la nota del commissario straordinario

La replica dell'avvocato Adolfo Landi alle dichiarazoni di Carmelo Urzì (Ugl Salute)

Il commissario straordinario della Fondazione ODA, Adolfo Landi replica, con una nota, alle dichiarazioni di Carmelo Urzì dell'Ugl Salute: "Oggettivamente non comprendiamo il reale motivo per il quale il sig. Urzi, segretario provinciale della federazione Ugl Salute, continua a dare della Fondazione ODA un’immagine ben differente dalla realtà, salvo che non ci siano motivi non dichiarati, che a noi al momento sfuggono. A differenza di qualche anno fa, l’ODA presenta risultati di gestione positivi – ben conosciuti dal sig. Urzì, posto che io stesso l’ho reso edotto della situazione economica, finanziaria e patrimoniale dell’ODA, in numerose riunioni alla presenza di tutte le altre organizzazioni sindacali –, malgrado debba ancora fare i conti con la gestione passata, della quale peraltro non ci sembra che l’Ugl Salute si interessasse con lo stesso accanimento di oggi. Rispetto al comunicato odierno, infatti, egli non può non sapere che i mandati di pagamento degli stipendi sono stati inviati dall’Asp in data odierna, non per sua colpa, ma per sue oggettive difficoltà, anche queste comunicate al sig. Urzì, e che il ritardo nella loro erogazione, quindi, non è stato certo imputabile all’ODA. Il sig. Urzì potrà, pertanto, rassicurare i suoi 21 iscritti sui 480 dipendenti dell’ODA".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oda, dipendenti in agitazione: la nota del commissario straordinario

CataniaToday è in caricamento