Oda, i sindacati: "Bisogna tutelare la sicurezza dei lavoratori e dei dati"

Le firme sindacali nel corso di un incontro in Prefettura hanno chiesto di accelerare il riconoscimento della governance e di tutelare la riservatezza dei dati sensibili della fondazione e degli utenti

Tutelare la sicurezza dei lavoratori e la riservatezza dei dati sensibili di fondazione e utenti e accelerare il riconoscimento della governance per ripristinare i corretti rapporti con le organizzazioni sindacali e gli operatori dell’ente. È quanto oggi hanno chiesto alla Prefettura, le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil con le federazioni della funzione pubblica Fp Cgil Cisl Fp e Uil Fpl e della formazione professionale Flc Cgil e Cisl Scuola in merito alla delicata situazione di conflittualità interna in cui si trova l’Oda di Catania. Le tre organizzazioni sindacali hanno sottoposto alla valutazione della Prefettura etnea il rischio per la tenuta dell’ordine pubblico a causa della situazione di pericolo nella quale i lavoratori dell’Oda si trovano per la presenza di vigilantes armati all'interno dell’ente.

"È un clima pesante che ci preoccupa - dicono Cgil, Cisl e Uil confederali e Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Flc Cgil e Cisl Scuola – perché al di là della crisi in atto, c’è un conflitto causato dalla mancata chiarezza sulla governance che di fatto si riversa sui lavoratori ai quali viene fisicamente impedito di poter svolgere il proprio lavoro. Siamo anche preoccupati perché l’insufficienza delle risorse disponibile mette a rischio la continuità dei servizi erogati a un’utenza svantaggiata e bisognosa di attenzioni".

"È poi necessario – aggiungono le organizzazioni sindacali confederali – verificare l’eventuale presenza di soggetti estranei all'interno della fondazione che estromettendo dai terminali il personale responsabile può aver accesso a dati sensibili anche degli utenti. Per tale motivo abbiamo chiesto l’impegno della Prefettura a convocare una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica così da valutare la necessità di intervenire con autorità".

Infine, le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil confederali e Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Flc Cgil e Cisl Scuola hanno sollecitato, tramite la Prefettura, gli organi giudiziari competenti "ad accelerare i tempi delle decisioni per dirimere finalmente la situazione conflittuale sulla governance della fondazione e dare riconoscimento alla parte legittimamente deputata al confronto serio e sereno con le organizzazioni sindacali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento