Le olimpiadi della fisica tornano all'università di Catania

L’obiettivo è promuovere l'eccellenza nello studio della fisica nelle scuole superiori

Foto archivio

Centocinquanta studenti delle scuole secondarie superiori della Sicilia orientale si confronteranno mercoledì 19 febbraio a Catania nella gara di secondo livello delle Olimpiadi della fisica, la competizione annuale giunta nel 2020 alla XXXIV edizione. La gara, organizzata dall'associazione per l'Insegnamento della fisica (AIF), su mandato del Miur, ha l’obiettivo di promuovere l'eccellenza nello studio della fisica nelle scuole superiori, ma anche di creare un momento di confronto, a livello nazionale e internazionale, e di incontro fra giovani animati da interessi culturali comuni. Dopo la prima fase, che si è svolta il 12 dicembre in oltre 850 scuole superiori italiane, coinvolgendo circa 50 mila studenti, la seconda fase, quella di mercoledì prossimo, vedrà gli studenti sfidarsi contemporaneamente in tutta Italia, suddivisi in 54 poli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Catania, per la numerosità dei partecipanti, è l’unica sede italiana con due poli in cui si svolgono le gare a livello locale, al dipartimento di Fisica e Astronomia “Ettore Majorana” e ai Laboratori Nazionali del Sud. In questo impegnativo compito organizzativo, le referenti per i due poli, prof.ssa Maria Luisa Lizzio del Liceo classico europeo-Convitto Cutelli e la prof.ssa Antonella Cassarino del liceo scientifico Majorana di San Giovanni La Punta sono coadiuvate dalla professoressa Josette Immé del Dfa, coordinatrice nazionale del piano lauree scientifiche-fisica. Mercoledì prossimo quindi gli studenti, precedentemente selezionati a livello di singolo istituto, affronteranno una giornata particolarmente impegnativa, in cui dovranno dimostrare non solo di saper risolvere problemi, sia teorici che sperimentali, relativi ai vari ambiti della Fisica che studiano a scuola, ma anche di saper applicare le loro conoscenze in diversi contesti, elaborando procedure risolutive attraverso l’uso di strumenti matematici e logici. I primi classificati per ciascun polo, più altri cinquanta secondo l’ordine in graduatoria, saranno ammessi alla gara nazionale, che si svolgerà dal 15 al 18 aprile a Senigallia, da cui si definirà la squadra italiana che parteciperà a maggio alla quarta edizione delle olimpiadi europee di fisica in Romania e poi, dal 18 al 26 luglio, alle olimpiadi internazionali della fisica, IPhO, che quest’anno si svolgeranno a Vilnius in Lituania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento