Oltraggiato l'altare di Sant'Agata, Bianco: "Subito videosorveglianza"

Il Sindaco: "Le telecamere, messe a disposizione da un'azienda, saranno puntate sul bassorilievo di via Dusmet profanato e collegate con la centrale operative della Polizia municipale"

"Attueremo da subito la videosorveglianza sul bassorilievo di Sant'Agata profanato in via Dusmet". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco spiegando che "le telecamere, messe a disposizione da un'azienda privata, saranno puntate sulla fontana che raffigura la Patrona e collegate con la centrale operative della polizia municipale: eviteremo così altri atti vandalici inaccettabili anche dal punto di vista laico e civico, estranei a qualsiasi forma di convivenza civile e che urtano e offendono la città e la sensibilità di ogni catanese".

LA CONDANNA DELLA DIOCESI ETNEA

Le telecamere - che funzionano anche a raggi infrarossi - saranno collocate dalla Ditta Di Bella, una energy service company che si occupa di servizi tecnologici - video sorveglianza, controllo del territorio - per le smart-cities. "La proposta della ditta Di Bella all'Amministrazione - ha raccontato l'assessore Salvo Di Salvo - è giunta sul mio profilo facebook. Contemporaneamente era stato contattato anche il presidente del Comitato per i festeggiamenti agatini, Francesco Marano. Ancora una volta, così come dopo il furto dei giocattoli nel reparto pedriatrico del Garibaldi, la comunità catanese risponde immediatamente con atti concreti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento