Cronaca

Omicidio dell'ottantenne Nunzio Nicotra, convalidato il fermo di un uomo: "Mi doveva dei soldi"

Il Gip ha convalidato il fermo di Agatino Gemma, 50 anni, eseguito nei giorni scorsi dalla squadra mobile per l'omicidio del pensionato 80enne, vedovo, il cui corpo con diverse coltellate era stato trovato il 7 aprile scorso

E' stato convalidato dal gip di Catania il fermo di Agatino Gemma, 50 anni, eseguito nei giorni scorsi dalla squadra mobile per l'omicidio del pensionato Nunzio Nicotra, 80 anni, vedovo, il cui corpo con diverse coltellate era stato trovato il 7 aprile scorso nel monolocale dove abitava, non lontano dall'ospedale Garibaldi centro. L'uomo davanti al Gip non ha reso confessione, ma in una precedente dichiarazione al sostituto procuratore aveva ammesso il delitto e anche il movente: la vittima non gli avrebbe restituito dei soldi che gli aveva prestato. Gemma, ex agente di polizia penitenziaria, era stato arrestato nel 2006 per il delitto di una prostituta nigeriana, anche lei ferita mortalmente con delle coltellate. Ritenuto non in grado di intendere e volere per quell'omicidio, era stato recluso nell'istituto penitenziario di Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese, e a scadenza dei termini, scarcerato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio dell'ottantenne Nunzio Nicotra, convalidato il fermo di un uomo: "Mi doveva dei soldi"

CataniaToday è in caricamento