Omicidio al cimitero, tre indagati: il figlio e due conoscenti della donna

Gli indagati sarebbero il figlio della vittima, il sottufficiale della marina militare Fabio Matà, e altre due uomini, un giovane e un anziano, che conoscevano la donna e che nel giorno del delitto sarebbero stati in zona

Sono tre le persone iscritte nel registro degli indagati per la morte di Maria Concetta Velardi, la vedova di 59 anni assassinata con colpi di pietra il 7 gennaio scorso nel cimitero di Catania.

Gli indagati sarebbero il figlio della vittima, il sottufficiale della marina militare Fabio Mata', e altre due uomini, un giovane e un anziano, che conoscevano la donna e che nel giorno del delitto sarebbero stati in zona.

Il provvedimento sarebbe stato notificato due settimane fa, per permettere alla polizia scientifica di Palermo di eseguire accertamenti e rilievi che potrebbero essere utili alle indagini, ma al momento non sarebbero emersi dati significativi.

Fabio Matà è stato ascoltato, nei giorni scorsi, dal sostituto Giuseppe Sturiale che coordina le indagini, assieme al procuratore Giovanni Salvi. Sull'omicidio indaga la squadra mobile della Questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento