rotate-mobile
Cronaca Via Alfred Nobel

Giovanna Cantarero è l'ennesima vittima di femminicidio: "Era una ragazza solare"

C'è incredulità tra i residenti della zona che frequentavano il panificio dove lavorava Giovanna Cantarero, da tutti conosciuta come "Jenny", uccisa nella tarda serata di ieri in via Alfredo Nobel, all'angolo con via Allende alla periferia del centro abitato tra i quartieri Montepalma e Lineri

"La vedevo pochi minuti al giorno ed era una ragazza solare. Lavorava nel panificio da poco tempo e so che aveva una bambina in tenera età". C'è incredulità tra i residenti della zona che frequentavano il panificio dove lavorava Giovanna Cantarero, da tutti conosciuta come "Jenny", uccisa nella tarda serata di ieri in via Alfredo Nobel, all'angolo con via Allende alla periferia del centro abitato tra i quartieri Montepalma e Lineri.  

La scena del crimine - Video

omicidio Lineri 1-2

Un colpo d'arma da fuoco ha raggiunto la giovane 27enne al volto proprio mentre usciva dal panificio dove lavorava, dopo le 21.30 di ieri sera, uccidendola. Aveva con sè una busta con il pane trovato in strada vicino al corpo senza vita.

A poche ore dall'omicidio, nei pressi del panificio dove si è consumato il delitto, regna il silenzio. Le piccole botteghe nelle vicinanze sono chiuse. Al momento, nessuna ipotesi è esclusa: nè quella del femminicidio nè che l'omicidio sia maturato in altri ambiti.

Sull'accaduto indagano i carabinieri del Comando provinciale di Catania e gli uomini del Sis, il reparto di investigazioni scientifiche. I militari dell'Arma, coordinati dalla Procura di Catania che hanno sentito per tutta la notte testimoni, amici e familiari per ricostruire le ultime ore di vita della donna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanna Cantarero è l'ennesima vittima di femminicidio: "Era una ragazza solare"

CataniaToday è in caricamento