Un anno dall'omicidio di Giordana, la madre: "Voglio una pena esemplare per chi l'ha uccisa"

Giordana Di Stefano è stata uccisa dal suo ex compagno, lo scorso 7 ottobre 2015: il suo corpo straziato con 42 coltellate. Un anniversario che, a prescindere dallo svolgimento del processo, deve essere ricordato per dire basta al femminicidio

E' trascorso un anno dall'omicidio della giovane mamma di Nicolosi, Giordana Di Stefano. E' stata uccisa dal suo ex compagno, lo scorso 7 ottobre 2015: il suo corpo straziato con 42 coltellate. Un anniversario che, a prescindere dallo svolgimento del processo, deve essere ricordato per dire basta al femminicidio. Un vero "bollettino da guerra": dall’inizio del 2016 sono purtroppo già 60 le donne uccise in Italia dal partner. I casi di femminicidio non si fermano e dietro i numeri ci sono anche i volti di madri, padri, parenti di queste povere donne, vittime di quella mentalità maschile che confonde il possesso con l’amore. 

C'è Vera Di Stefano, madre di Giordana, che chiede giustizia per la figlia e in un'intervista pubblicata su Il Fatto quotidiano chiede "una pena esemplare" per l'omicida Luca Priolo.

" Quando ho visto l’assassino di mia figlia non riuscivo a smettere di guardargli le mani. Quelle mani che me l’hanno ammazzata - dichiara la madre di Giordana - Luca non si può rieducare, è cattivo. E’ un possessivo, maschilista, ha un istinto crudele che non sa gestire. Con un’infermità mentale temporanea non dai 48 coltellate".

Alla domanda su cosa si aspetta dal processo, risponde: "Che non gli concedano sconti. In questo paese se ti danno 30 anni puoi finire per farne 12. Voglio una pena esemplare perché Luca quella notte non ha ammazzato solo Giordi. Ha ammazzato una famiglia. Ha ucciso me che vedo crescere mia nipote (le è stata affidata) e non vedo crescere mia figlia. Un giorno sarò vecchia senza di lei". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento