Omicidio Letizia Consoli, presunto killer indagato anche per un delitto a Rimini

Zakaria Ismaini, l'uomo fermato per aver ucciso alla Plaia la cinquantenne Letizia Consoli, è indagato anche dalla procura di Rimini per la morte di Anna Maria "Luna" Stellato. L'uomo era stato anche indagato per un omicidio commesso con modalità simili in Puglia

Il marocchino di 32 anni, Zakaria Ismaini, l'uomo fermato per aver ucciso a Catania la cinquantenne Letizia Consoli il 7 febbraio scorso sul lungomare de La Plaia di Catania e di avere appiccato il fuoco al bungalow dove è stato commesso il delitto, è indagato dalla procura di Rimini anche per un terzo caso. Come riporta anche il Corriere del Mezzogiorno, si tratterebbe dell’omicidio di Anna Maria "Luna" Stellato, una ventiquattrenne ligure con problemi di tossicodipendenza, trovata cadavere in mare il 14 luglio 2012 nella città romagnola. “Cause accidentali”, avevano concluso gli inquirenti all’epoca.

Si parla di terzo caso perchè l'uomo è anche indagato per un omicidio commesso con modalità simili in Puglia.  Si starebbe rintracciando una pista comune tra i tre omicidi, che porterebbe all'ipotesi dell’unico serial killer, Zakara Ismaini, già arrestato tre settimane fa.

Ma quali sono le modalità comuni dei sospetti. "Innanzitutto la distruzione di ogni traccia dei delitti, incendiando i luoghi o eliminando gli oggetti compromettenti, come la borsa con il telefonino - spiega l’inquirente, come riporta il Corriere del Mezzogiorno -. Poi, le vittime sono tutte persone deboli, disagiate o sole. Infine l’azione violenta. Le due donne avevano ferite alla testa». Quella di Luna era attribuita alla caduta sugli scogli. Ora tutto cambia: "Potrebbe essere stata una bastonata"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

Torna su
CataniaToday è in caricamento