Omicidio a Librino, dopo ulteriori indagini diventano quattro i fermati

La posizione dei quattro è al vaglio degli inquirenti della procura della Repubblica di Catania. Si tratta di tre fratelli e un loro nipote minorenne, che già nella serata di ieri era stato individuato come nuovo sospetto. Gli indagati sono stati interrogati e poi rinchiusi nel carcere di piazza lanza

Sale a quattro il numero dei fermati per l'omicidio di Massimiliano Daniele Di Pietro, l'uomo di 39 anni ucciso a Librino con oltre dieci colpi di pistola. Nella serata di ieri il numero di fermati era salito a tre. Adesso, dopo ulteriori indagini dei carabinieri, sono stati fermati in tutto tre fratelli e un loro nipote minorenne.

La posizione dei quattro è al vaglio degli inquirenti della procura della Repubblica di Catania e della procura per i minori. Gli indagati sono stati interrogati e poi rinchiusi nel carcere di piazza lanza e nel centro di prima accoglienza di via Franchetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento