rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidio Loris, tribunale del riesame: Veronica Panarello resta in carcere

I giudici, riuniti in camera di consiglio dalla giornata di ieri, hanno deciso di rigettare la richiesta di scarcerazione. "Aspettiamo di leggere le motivazioni per ricorrere eventualmente in Cassazione" dichiara l'avvocato Villardita, legale della madre del piccolo Loris

Rigettata la richiesta di annullamento dell'ordinanza di arresto per omicidio e occultamento di cadavere. Veronica Panarello, la 26enne accusata di avere ucciso il figlio Loris, di 8 anni, il 29 novembre a Santa Croce Camerina, resta quindi in carcere.

Lo decisione è stata presa dal tribunale del riesame di Catania che era riunito dalla giornata di ieri in camera di consiglio. 

Immediate le dichiarazioni dell'avvocato Francesco Villardita che commenta così la decisione del Tribunale del riesame di Catania: "Abbiamo appreso della decisione dei giudici: è un primo passo, ma soltanto in sede cautelare. Aspettiamo di leggere le motivazioni per ricorrere eventualmente in Cassazione. Resto convinto dell'innocenza della mia cliente e lo dimostreremo nelle sedi competenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Loris, tribunale del riesame: Veronica Panarello resta in carcere

CataniaToday è in caricamento