Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio Maglia: condannato il killer all'ergastolo

Si tratta di Alfio Ambrogio Monforte, 52 anni, ritenuto elemento di spicco appartenente al gruppo mafioso Mazzaglia Toscano Tomasello di Biancavilla

La prima Corte d'Assise di Catania ha condannato all'ergastolo Alfio Ambrogio Monforte, 52 anni, ritenuto elemento di spicco appartenente al gruppo mafioso Mazzaglia-Toscano Tomasello di Biancavilla, per l'omicidio di Alfredo Maglia. Il delitto, commesso il 13 ottobre del 2013, sarebbe avvenuto per contrasti all''interno dello stesso clan. La vittima fu assassinata con diversi colpi di arma da fuoco e il suo corpo fu trovato dentro una minicar parcheggiata nel garage della sua abitazione di Adrano.

Dalle indagini iniziate nel 2014, emergeva che i familiari di Alfredo Maglia - che apparteneva allo stesso gruppo criminale del suo assassino - volevano subito vendicarsi, ed in particolare i fratelli, insieme ad altri sodali, si stavano organizzando per commettere l'omicidio di Monforte. Il delitto sarebbe dovuto avvenire a Reggio Emilia, località di residenza del Monforte. La vendetta veniva però scongiurata dalle indagini coordinate dalla Procura di Catania, e che culminavano con l’arresto di tutto il gruppo che faceva capo alla famiglia Maglia. Va evidenziato che dalle ulteriori indagini svolte nel 2016 e 2017, sia dai carabinieri che dalla polizia di Stato, sono emerse le attività estorsive portate avanti dal Monforte e dal clan mafioso di Biancavilla e contestualmente il ruolo -- sempre più egemonico -- che lo stesso Monforte stava assumendo all’interno del clan. Adesso per Monforte è arrivata la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Maglia: condannato il killer all'ergastolo

CataniaToday è in caricamento