Cronaca

Adrano, risolto l'omicidio di Maurizio Maccarrone: in carcere i due sicari

L'uomo di 43 anni, senza precedenti penali, fu ucciso davanti casa mentre stava per entrare in macchina, con diversi colpi d'arma da fuoco sparati prima da una certa distanza alla nuca e alla schiena e poi a bruciapelo, con un colpo di grazia alla nuca

La polizia di Stato ha eseguito, su delega della procura di Catania, due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di altrettanti soggetti, pregiudicati, ritenuti responsabili in concorso tra loro, dei reati di omicidio aggravato, detenzione e porto illegale di arma da fuoco. Le indagini condotte dalla squadra mobile e dal commissariato di Adrano hanno consentito di individuare gli autori e svelare il movente dell’omicidio di Maccarrone Maurizio, ucciso a colpi d’arma da fuoco ad Adrano la mattina del 14 novembre 2014.

L'uomo di 43 anni, senza precedenti penali, fu ucciso davanti casa mentre stava per entrare in macchina, con diversi colpi d'arma da fuoco sparati prima da una certa distanza alla nuca e alla schiena e poi a bruciapelo, con un colpo di grazia alla nuca. Un omicido di chiaro stampo mafioso, secondo una prima ricostruzione dell'epoca. Per ben due anni gli agenti hanno lavorato senza sosta, analizzando anche le immagini di una telecamera di sorveglianza ed oggi, a conclusione delle indagini, la procura ha emesso le ordinanze di arresto nei confronti dei due soggetti indagati.

In aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adrano, risolto l'omicidio di Maurizio Maccarrone: in carcere i due sicari

CataniaToday è in caricamento