Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio a Nicolosi, giovane mamma uccisa a coltellate

La vittima è Giordana Di Stefano, 20 anni. Il cadavere è stato ritrovato nell'Audi A2 della stessa donna, in via Monte Peluso. La ragazza, mamma di un bimbo di pochi anni, è stata uccisa con diversi colpi di arma da taglio

La vittima è Giordana Di Stefano, 20 anni. Il cadavere è stato ritrovato nell'Audi A2 della stessa donna, in via Monte Peluso. La ragazza, mamma di una bimba di 4 anni, è stata uccisa con diversi colpi di arma da taglio.

IL FERMO DELL'EX COMPAGNO

Giordana Di Stefano, la 20enne uccisa a coltellate a Nicolosi, ed il suo ex convivente Luca Priolo, 24enne, erano in causa, in sede civile, per l'affido esclusivo della loro figlia di 4 anni e mezzo. La donna aveva presentato la richiesta e il giovane si era detto pronto ad accettare ogni sua volontà se lei avesse ritirato la denuncia per stalking, presentata nell'ottobre del 2013. Ma a quell'episodio non erano più seguite altre segnalazioni. Nell'esposto la 20enne segnalava di avere ricevuto messaggi assillanti e degli appostamenti. Da allora nessun altra denuncia. Il procedimento è stato regolarmente incardinato ugualmente dalla Procura di Catania che ha chiesto il rinvio a giudizio dell'imputato.

Secondo fonti legali, Priolo aspirava ad un impiego come guardia giurata e aveva bisogno di chiudere il fascicolo penale per ottenere il porto d'armi. Il procedimento per stalking era scattato dopo che l'ex convivente era entrato in casa della vittima da una finestra. Il giovane si era difeso sostenendo di essere entrato perchè aveva visto un'auto sospetta fuori dal portone e voleva garantire la loro sicurezza. 

La ventenne era figlia di una coppia separata e cinque anni fa era rimasta incinta. Per questa ragione aveva lasciato la scuola, anche per dedicarsi alla figlia che ha da poco compiuto quattro anni. Nel tempo libero frequentava corsi di danza classica e spagnola. Con il padre di sua figlia non ha mai avuto un rapporto idilliaco: i due si lasciavano e si riprendevano spesso. 

La prima udienza si sarebbe dovuta tenere stamattina ma è stata rinviata perchè il legale dell'imputato ha chiesto il ricorso a riti alternativi ipotizzando anche una bonaria risoluzione. La 20enne non aveva nominato un avvocato e non aveva dato più seguito alla sua denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Nicolosi, giovane mamma uccisa a coltellate

CataniaToday è in caricamento