Ex collaboratore di giustizia vicino a Santapaola freddato nel genovese

Si tratta di Orazio Pino, 70 anni, originario di Misterbianco. E' stato trovato senza vita nella tarda serata di martedì a Chiavari

E' stato ucciso Orazio Pino, 70enne ed ex collaboratore di giustizia di origini etnee e vicino alla cosca di Nitto Santapaola. Pino è stato ritrovato a Chiavari con un foro sulla nuca e ormai senza vita nella tarda serata di martedì.

Probabilmente è stato colpito da una pistola di calibro molto piccolo o da un'arma lunga e appuntita. Il corpo dell'uomo, originario di Misterbianco, è stato scoperto intorno alla mezzanotte, in un parcheggio in cui l'uomo era solito lasciare l'auto.

Non si tralascia alcuna pista, nemmeno quella di una rapina finita male. Pare che il 70enne gestisca una attività di orificeria anche se ancora non è certo se avesse con sé dei gioeilli.

Pino era un ex collaboratore di giustizia: aveva militato nel clan Santapaola e aveva preso parte, da collaboratori, a importanti processi contro la criminalità organizzata tra cui quello denominato Orsa Maggiore II. Da oltre un decennio non aveva più nulla a che fare con il mondo della criminalità organizzata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'accaduto indaga la squadra mobile e non si esclude nessuna pista. Nel parcheggio sono in corso dalla nottata i rilievi della scientifica, che sta raccogliendo e repertando ogni singola traccia e potenziale indizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Coronavirus, numerose segnalazioni di gente in giro: immunità di gregge o incoscienza?

  • Coronavirus, sospeso avvio della stagione balneare

  • Covid-19, morto vigile del fuoco: anche il padre vittima del virus

  • Incidente stradale a Biancavilla, moto contro un palo: morto 19enne

  • La provincia di Catania raggiunge i 500 casi positivi (+14), Pogliese: "Stare a casa ora più che mai"

Torna su
CataniaToday è in caricamento