rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidio Palagonia, l'ivoriano al Gip: "Sono innocente mandatemi a casa"

Kamara ha ribadito quanto già detto, di essere innocente, che il borsone lo ha trovato dentro un cassonetto dei rifiuti, che lui non c'entra con il brutale omicidio. L'indagato ha confermato, dunque, la sua tesi

Il 18enne Mamadou Kamara, cittadino della Costa d'Avorio, fermato dalla polizia con l'accusa dell'omicidio di Vincenzo Solano, 68 anni e di Mercedes Ibanez, 70 anni, a Palagonia, ha risposto alle domande del gip del tribunale di Caltagirone Maria Ivana Cardillo, durante l'udienza di convalida del fermo che si e' svolta oggi in carcere a Caltagirone.

Kamara ha ribadito quanto già detto, di essere innocente, che il borsone lo ha trovato dentro un cassonetto dei rifiuti, che lui non c'entra con il brutale omicidio. L'indagato ha confermato, dunque, la sua tesi e ha detto "che ci faccio qui, voglio tornare a casa". La decisione del gip sulla convalida del fermo sarà presa entro domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Palagonia, l'ivoriano al Gip: "Sono innocente mandatemi a casa"

CataniaToday è in caricamento