rotate-mobile
Cronaca

Omicidio Valentina Giunta, confermato il fermo per il figlio 15enne

"L'attività di indagine della squadra mobile di Catania, coordinata dalla Procura per i minorenni, diretta dal procuratore Carla Santocono, ha fatto emergere un grave quadro indiziario a seguito del quale il minore è stato sottoposto a interrogatorio". Così in una nota la procura di Catania

"L'attività di indagine della squadra mobile di Catania, coordinata dalla Procura per i minorenni, diretta dal procuratore Carla Santocono, ha fatto emergere un grave quadro indiziario a seguito del quale il minore è stato sottoposto a interrogatorio". Così in una nota la procura di Catania motiva e conferma il fermo di un indagato eseguito ieri pomeriggio dalla polizia nell'ambito dell'inchiesta sull'omicidio della giovane donna, Valentina Giunta. Nella nota trasmessa dalla Procura, non sono citati ne' il nome della vittima ne' il grado di parentela con la donna.

Ad essere stato fermato è il figlio più grande della vittima. Il ragazzo 15 enne viveva insieme alla madre e al fratello più piccolo di 10 anni. Però il rapporto era conflittuale. Tra le cause dei litigi che spesso raggiungevano una tensione alta, ci sarebbero l'interruzione della relazione tra la donna e l'ex compagno, detenuto per furti d'auto, e il timore che lei lo potesse allontanare dal padre e dal nonno paterno.

"Il decreto di fermo è stato disposto dal Pm nel tardo pomeriggio di ieri - si legge ancora nella nota - le richieste della procura sono al vaglio del Gip che deciderà a seguito dell'udienza di convalida del fermo, fissata per i prossimi giorni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Valentina Giunta, confermato il fermo per il figlio 15enne

CataniaToday è in caricamento