rotate-mobile
Cronaca

Omicidio Valentina Giunta, il figlio interrogato dal Gip: emergono nuovi dettagli

La donna sarebbe stata accoltellata sulle scale della sua casa, in via Salvatore di Giacomo, la sera di lunedì scorso. In programma ci sarebbe stato un trasloco da quell'abitazione e, infatti, la donna si trovava nell'appartamento per prendere le ultime cose

E' stato interrogato dal Gip, nel corso dell'udienze di convalida del fermo, il 15enne fermato due giorni fa con l'accusa di avere ucciso la madre, Valentina Giunta, 32 anni, in casa. Emergono nuovi dettagli: la donna sarebbe stata accoltellata sulle scale della sua casa, in via Salvatore di Giacomo, la sera di lunedì scorso. In programma ci sarebbe stato un trasloco da quell'abitazione e, infatti, la donna si trovava nell'appartamento per prendere le ultime cose. 

Gli esiti dell'udienza non si conoscono ancora. Domani è fissato il conferimento dell'incarico ai medici legali che dovranno effettuare l'autopsia sul corpo della donna raggiunta da 4 coltellate. L'arma del delitto ancora non è stata trovata.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'omicidio. Il movente, invece, sembrerebbe chiaro. Il 15enne non avrebbe accettato la decisione della madre di lasciare la casa e allontanarsi col fratellino minore dal loro quartiere e dalla famiglia dell'ex compagno, che dal 2018 è detenuto nel carcere di Caltanissetta.

Il maggiore dei ragazzi, molto legato ai nonni paterni, avrebbe così sviluppato un forte risentimento nei confronti della madre, manifestando invece un'ammirazione incondizionata per il padre. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Valentina Giunta, il figlio interrogato dal Gip: emergono nuovi dettagli

CataniaToday è in caricamento