Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Venditore ambulante ucciso a Torino, chiesta condanna per Santo Mazzei

Il boss mafioso,detenuto da ormai un ventennio, è considerato il mandante dell'omicidio avvenuto nel 1992. Il Pm ha chiesto per lui la condanna a 30 anni

L'8 giugno del 1992 un venditore ambulante, Agatino Razzano, fu ucciso a colpi di pistola tra le bancarelle del mercato a Moncalieri: per quell'omicidio oggi il Pm Livia Locci, a Torino, ha chiesto due condanne. La vicenda risulta legata a questioni della criminalità organizzata catanese, attiva a Torino fino ai primi anni '90.

Il processo che si celebra con il rito abbreviato nasce dopo le rivelazioni di Roberto Cannavò, che nel 2014 spedì una lettera ai magistrati torinesi confessando di essere l'esecutore: per lui sono stati proposti 20 anni di carcere. Trent'anni invece è la richiesta per il presunto mandante, Santo Mazzei, detenuto da un ventennio, considerato dagli inquirenti un personaggio di spicco dei clan catanesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditore ambulante ucciso a Torino, chiesta condanna per Santo Mazzei

CataniaToday è in caricamento