Coppia omosessuali aggredita in un bar di via Dusmet, Arcigay: "Pronti a reagire"

All'alba dello scorso 1 novembre una coppia di omossessuali è stata aggredita da u gruppo di ragazzi all'interno del bar "Etoile" di via Dusmet a Catania. "Mentre uno di loro era in fila per il turno - spiega il comunicato ufficiale dell'Arcigay - il primo è stato insultato con i soliti epiteti da cinque altri avventori che, come lui, erano vicini al bancone"

All'alba dello scorso 1 novembre una coppia di omossessuali è stata aggredita da u gruppo di ragazzi all'interno del bar "Etoile" di via Dusmet a Catania. "Mentre uno di loro era in fila per il turno - spiega il comunicato ufficiale dell'Arcigay - il primo è stato insultato con i soliti epiteti da cinque altri avventori che, come lui, erano vicini al bancone. Non contenti, quando questo una volta servito gli passa davanti per andarsene, gli è stato anche assestato un calcio. Il ragazzo si è quindi avvicinato al suo fidanzato per raccontare quanto accaduto e questi si è quindi avvicinato al gruppo di balordi chiedendo spiegazioni e difendendo il compagno aggredito. Davanti a tutti i balordi della comitiva hanno schiaffeggiato e insultato il secondo ragazzo nell'assoluta indifferenza dei lavoratori al bancone e di un cassiere che, in base alle dichiarazioni dei ragazzi aggrediti, avrebbe potuto non essersene accorto a causa della folla".

"Catania sta vivendo un periodo buio, dobbiamo dircelo e dobbiamo dirlo alla e nella nostra Comunità. Dobbiamo stare all'erta e dobbiamo essere pronti a reagire. Non crediamo che il boicottaggio sia l'arma migliore- conclude l'associazione per la tutela dei dirtti degli omosessuali - nel senso del “cambiare aria e zona”, perché il risultato sarebbe la vittoria di quei balordi che hanno agito violenza sul nostro amico e compagno. Ma sarebbe altrettanto ingiusto continuare a dare soldi a chi assiste indifferente alla violenza perpetrata contro chiunque"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento