Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Operazione “Carthago”: condanna definitiva per uno degli indagati

I carabinieri della squadra Lupi del nucleo investigativo del comando provinciale hanno arrestato il 41enne catanese Mario Costa Cardone, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Catania

I carabinieri della squadra Lupi del nucleo investigativo del comando provinciale hanno arrestato il 41enne catanese Mario Costa Cardone, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Catania. L’uomo, organico alla famiglia di cosa nostra catanese Santapaola-Ercolano - gruppo di Librino – è in particolare un uomo di fiducia dei Nizza, come dimostrato nel capodanno 2011 quando per conto del clan un commando armato, tra i quali proprio Costa Cardone, a bordo di una Bmw rubata poco prima, non esitò a recarsi in via Capo Passero per esplodere numerosi colpi di arma da fuoco in aria come dimostrazione della potenza di fuoco del clan nonché dell’egemonia nel traffico e lo spaccio al minuto di sostanze stupefacenti rispetto agli altri gruppi criminali operanti nella zona. Arrestato nel corso dell’operazione “Carthago”, eseguita dai carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Catania, è stato condannato dai giudici per associazione di tipo mafioso, reato commesso nel capoluogo etneo tra il 2011 e il dicembre 2013, e per tutto ciò dovrà scontare una pena residua di anni 7, mesi 9 e giorni 10 di reclusione. L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Bicocca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione “Carthago”: condanna definitiva per uno degli indagati

CataniaToday è in caricamento