menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione di salvataggio per una motonave che trasportava fosfato di ammonio

La scorsa notte l’equipaggio della “Mustafa kan” di bandiera panamense ha lanciato un mayday raccolto dalla guardia costiera di Catania, comunicando che stava iniziando le operazioni di abbandono nave

La scorsa notte l’equipaggio della “Mustafa kan” di bandiera panamense ha lanciato un mayday raccolto dalla guardia costiera di Catania, comunicando che stava iniziando le operazioni di abbandono nave con la lancia di salvataggio, a circa 20 miglia a sud-est di Siracusa, a causa dell’allagamento della sala macchine.

Si è proceduto pertanto ad inviare immediatamente il dispositivo di ricerca e soccorso composto dalle motovedette cp 271 della capitaneria di porto di Catania, cp 325 della capitaneria di porto di Pozzallo, cp 323 della capitaneria di porto di Siracusa oltre al rimorchiatore “duro” di stanza nel porto di Siracusa, la nave cp 906 “Corsi”, i quali si sono diretti immediatamente sul posto per poter portare soccorso ai 16 membri dell’equipaggio.

Si e’ disposto contestualmente alla ricezione del 'mayday', l’invio in zona di un elicottero del 2° nucleo aereo guardia costiera di Catania, a supporto delle operazioni di salvataggio e per monitorare eventuali sversamenti da idrocarburi. Tutti i membri dell’equipaggio sono stati tratti in salvo dalla motovedetta cp 323 e successivamente sbarcati nel porto di Siracusa.

Considerato che la nave incominciava ad imbarcare acqua e contestualmente sbandare sulla sua fiancata sinistra, a tutela della salvaguardia dell’ambiente marino, al fine di monitorare eventuali sversamenti da idrocarburi, la sala operativa della guardia costiera ha disposto l’immediato intervento del battello disinquinante Supergabbiano 6 per eliminare tracce da idrocarburi.

Oltre al “Supergabbiano 6”, è giunto nel tratto di mare interessato, il battello disinquinante “Melilli”. Dopo circa 10 ore dal mayday, la motonave “Mustafa kan” affondava parzialmente capovolgendosi, sotto lo stretto monitoraggio dei mezzi di soccorso citati e dai battelli disinquinanti. La motonave in questione trasportava 8000 tonnellate circa di fosfato di ammonio, il quale non risulta essere un prodotto inquinante. Le operazioni di monitoraggio continueranno fino all’evolversi della situazione in atto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Sicurezza

Bonus antifurto 2021: i requisiti per richiederlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento