Operazione “Leo 121”, altri due destinatari della misura sono stati arrestati

I carabinieri di Fontanarossa hanno arrestato il 31enne Vincenzo Tomaselli ed il 23enne Giambattista Spampinato, entrambi catanesi, ricercati nell’ambito dell’operazione Leo eseguita giorni fa, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania

I carabinieri di Fontanarossa hanno arrestato il 31enne Vincenzo Tomaselli ed il 23enne Giambattista Spampinato, entrambi catanesi, ricercati nell’ambito dell’operazione Leo eseguita giorni fa, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, nei confronti di 41 indagati e, ad un analogo provvedimento emesso dal GIP presso il Tribunale per i Minorenni, nei confronti di 6 minori responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante di aver agito con il metodo mafioso al fine di agevolare l’attività di un gruppo mafioso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Tomaselli, sentendosi braccato, si è presentato spontaneamente al comando  dei carabinieri di Fontanarossa dove gli è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare, mentre Spampinato è stato individuato e bloccato dai militari all’aeroporto di Catania Fontanarossa mentre sbarcava da un volo proveniente da Parigi. Gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Catania Bicocca

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento