"Operazione Librino", un bando per l’affitto di botteghe e fognatura sistemata

"La fognatura si sarebbe otturata per incuria e mancanza di manutenzione ordinaria, della quale devono occuparsi i condominii degli edifici interessati, l'Amministrazione, una volta risolto il problema, procederà ad addebitare ai condominii stessi una parte delle spese", ha dichiarato Bosco

Sono cominciati stamattina nell’area di viale Nitta a Librino i lavori straordinari per la sistemazione della canalizzazione di collegamento all’impianto fognario che, otturata, ha causato una fuoriuscita di liquami nei pressi di alcuni condominii. Le squadre della Manutenzione stradale e dell’Espurgo pozzi neri del Servizio Ecologia hanno effettuato un sopralluogo operativo utilizzando mezzi tecnici di primo intervento sui pozzetti della fognatura, che si trovano in aperta campagna a qualche decina di metri dai condominii.

È stato accertato che a causare la fuoriuscita dei liquami denunciata dagli abitanti è stata un’occlusione della canalizzazione che conduce alla fognatura provocata dall’accumulo di rifiuti impropri gettati nei wc dei condominii. Gli operai hanno dunque cominciato a provvedere all’espurgo. Successivamente dovrà però essere sostituito un lungo tratto di canalizzazione otturato dal materiale e l’operazione costerà circa 30.000 euro.
L’assessore alle Manutenzioni Luigi Bosco ha sottolineato come sia l’espurgo sia la sostituzione della canalizzazione saranno effettuati con procedura urgente per garantire la sicurezza dei cittadini sotto il profilo igienico-sanitario.

“Poiché però – ha aggiunto l’Assessore – la fognatura si sarebbe otturata per incuria e mancanza di manutenzione ordinaria, della quale devono occuparsi i condominii degli edifici interessati, l’Amministrazione, una volta risolto il problema, procederà ad addebitare ai condominii stessi una parte delle spese”.

E ancora con riferimento a Librino, il comune di Catania ha pubblicato un bando per l’affitto di 53 botteghe di proprietà comunale che si trovano nel territorio di Librino, recentemente dichiarato Zona franca urbana.

“Le botteghe – ha spiegato l’assessore alle Attività produttive Angela Mazzola - saranno assegnate alle imprese che intendono usufruire delle agevolazione Ministeriali per le Zfu e che parteciperanno al bando, che si chiude il 18 aprile. La nostra finalità è ovviamente quella di promuovere e sviluppare attività commerciali e artigiane all'interno di Librino per rivitalizzare il settore produttivo grazie anche ai benefici del Decreto che istituisce le Zfu”.

Le botteghe, di circa 35 metri quadrati ciascuna e in possesso di certificazione di abitabilità si trovano al numero 12 di viale Nitta (5 locali), in viale Moncada ai numeri 12 (6 locali),  13 (13), 18 (1), 19 (12) e in viale Bummacaro 5 (16) e 7 (11).

Chi fosse interessato a prenderle in affitto potrà partecipare alla gara inviando alla Direzione Patrimonio Provveditorato Economato – Autoparco, un’offerta in plico chiuso che dovrà giungere entro e non oltre le 12 del 18 aprile prossimo. Sul plico va scritto il nome di chi presenta la domanda e la dicitura "ZFU - Concessione in locazione di Botteghe in Librino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento