Operazione Nettuno: ripulito il lungomare di Catania

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Nella giornata di domenica 26 luglio, nonostante le temperature elevate tipiche della stagione estiva, sono stati ben 41 i partecipanti che hanno preso parte alla riqualificazione del lungomare di Catania; tra questi, 27 volontari dell’associazione Nuova Acropoli, 6 volontari dell’ATLAS, 6 volontari della Fondazione Ebbene e Centro di Prossimità gestito dalla Coop. Sociale Mosaico e 2 liberi cittadini. L'attività rientra all’interno dell’“Operazione Nettuno”, un'iniziativa proposta da Nuova Acropoli che da ben 33 anni si propone di unire l'amore verso il mare e la volontà di ridare vita al territorio che ci circonda. Come sempre, importante per il successo dell’iniziativa è stata la sinergia tra gli organizzatori, le istituzioni e le altre associazioni del territorio, grazie alla quale è stato possibile ripulire il tratto del lungomare che va da piazza San Giovanni Li Cuti fino al Borghetto Europa. Il comune e Dusty hanno fornito il materiale necessario per effettuare la raccolta, in particolare: 100 guanti in lattice, 24 paia di guanti in nitrile, 60 sacchi per plastica e metalli, 50 sacchi trasparenti; inoltre sono stati messi a disposizione 50 “Dizionari dei rifiuti”, materiale informativo per una corretta raccolta differenziata che è stato distribuito nel corso della mattina a coloro che si sono recati presso gli stand informativi. Il presidente della municipalità ha dimostrato la sua collaborazione attraverso la fornitura di bottigliette di acqua che sono state messe a disposizione di tutti i partecipanti. Per tutta la mattina volontari e cittadini si sono dedicati alla pulizia straordinaria sia in superficie che tra gli scogli del lungomare dimostrando, ancora una volta, quanto prezioso possa essere il contributo del singolo per la realizzazione di una città più bella e pulita. A seguito dell’intervento di bonifica sono stati molti i rifiuti raccolti: un bidone carrellato da 240 lt di rifiuti in vetro più 6 sacchi; un bidone carrellato da 240 lt di rifiuti in plastica più 4 sacchi; 15 sacchi di rifiuto indifferenziabile; inoltre è stato operato il recupero straordinario di un serbatoio di plastica dura in disuso di 5000 lt che ha richiesto le competenze tecniche dei volontari di Nuova Acropoli nell’utilizzo di corde e carrucola. A conclusione dell’attività gli operatori Dusty hanno ritirato sia i sacchi che i contenitori carrellati messi da loro a disposizione per la pulizia. Numerosi i complimenti che i volontari hanno ricevuto non solo dai passanti ma anche dalle istituzioni: il Presidente di circoscrizione Massimo Ruffino si è recato presso il Lungomare nel corso della mattina e, vedendo il lavoro svolto, ha ringraziato Nuova Acropoli e tutti i partecipanti augurandosi che ciò che è stato fatto possa essere d’ispirazione anche per altre associazioni per opere future; il Geom. Fiscella, funzionario dell’assessorato all’ecologia, ha elogiato l’iniziativa sottolineando l’importante contributo che, da anni, l’associazione dà alla città. Ma soprattutto sono stati i partecipanti a ringraziare per l’opportunità ricevuta, grazie alla quale si sono sentiti costruttori e protagonisti di una Catania migliore.

Torna su
CataniaToday è in caricamento