L'attesa è troppo lunga, 26enne distrugge il pronto soccorso di Bronte

Sono dovuti intervenire i carabinieri di Bronte per fermare l'uomo di Adrano che, spazientito per i lunghi tempi d’attesa, aveva iniziato a sfasciare gli infissi di una delle sale d’aspetto del pronto soccorso dell’ospedale di Bronte

Sono dovuti intervenire i carabinieri di Bronte per fermare un 26enne di Adrano pregiudicato che, spazientito per i lunghi tempi d’attesa, aveva iniziato a sfasciare gli infissi di una delle sale d’aspetto del pronto soccorso dell’ospedale di Bronte. I militari sono riusciti a bloccarlo ed ad accompagnarlo in caserma dove, dopo le formalità di rito, è stato denunciato per danneggiamento aggravato. Il fatto è accaduto ieri mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

Torna su
CataniaToday è in caricamento