menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Caltagirone: operativo il nuovo reparto di Oncologia

La realizzazione del nuovo reparto di Oncologia si colloca nel più ampio piano di ammodernamento del “Gravina” voluto dall’assessore regionale alla salute Ruggero Razza

E' operativa la nuova Uoc di Oncologia dell’Ospedale “Gravina”: la realizzazione del nuovo reparto di Oncologia si colloca nel più ampio piano di ammodernamento del “Gravina” voluto dall’assessore regionale alla salute, avv. Ruggero Razza, e in fase di attuazione a cura della Direzione Strategica dell’Asp di Catania, guidata dal dott. Maurizio Lanza. La nuova UOC di Oncologia è allocata al terzo piano, ala ovest, del Presidio. Il reparto è dotato di undici stanze per le degenze, dieci singole ed una doppia per il day hospital (per un totale di 12 posti letto) ed è stato progettato per erogare servizi secondo i più moderni modelli di cura. Le stanze sono provviste di bagno in camera e sono state ideate con il massimo comfort per il paziente e per l’accompagnatore e verranno corredate di TV, frigorifero, divano per il riposo dell’accompagnatore. I lavori di ristrutturazione, finanziati con fondi d’avanzo d’amministrazione per un importo di 1.280.000 euro, sono stati divisi in due lotti e sono stati affidati dopo l’espletamento di una gara aperta. Il primo lotto ha riguardato la ristrutturazione e messa a norma del terzo piano Ala Ovest dell’Ospedale “Gravina”, per circa 1000 metro quadrati. Il nuovo reparto di Oncologia risponde a tutti i requisiti di legge, fornendo un ambiente a misura di paziente con alti standard assistenziali e comfort alberghieri. Il secondo lotto, per il quale è già in corso la progettazione esecutiva per un importo stimato di 600.000,00 euro, riguarderà il completamento del reparto con una specifica zona da adibire alle sedute di chemio oltre alla sala operatoria ambulatoriale dell’UOC di Oculistica, che sgraverà l’attuale blocco operatorio, permettendo al Presidio una programmazione degli interventi più funzionale alle esigenze del bacino di utenza.

L’intera progettazione è stata curata dall’Ufficio Tecnico dell’Asp di Catania, diretto dall’ing. Francesco Alparone nonché RUP dei sopra citati interventi (progettista l’arch. Carlo Musumeci), in sinergia con la Direzione medica di Presidio, diretta dalla dr.ssa Maria Giovanna Pellegrino, e il direttore dell’UOC di Oncologia, dr. Carmelo Giorgio Giannitto. In fase di progettazione anche il nuovo Blocco Urologico e la nuova Sala di Emodinamica In fase di progettazione anche altri due importanti interventi. Ci si riferisce alla realizzazione del nuovo Blocco Urologico (da allocare al quarto piano) e la nuova Sala di Emodinamica. Con questi interventi verranno ulteriormente potenziati due servizi tradizionalmente strategici per l’Ospedale e per la popolazione.

Per quanto riguarda l’ingresso dell’Ospedale, oggetto di un organico intervento di riordino, sono già in fase conclusiva i lavori del primo lotto, che renderà l’accesso al nosocomio più in linea con i moderni dettami di accoglienza, regalando un’immagine nuova e più confortevole alla struttura. Il progetto coinvolge anche la viabilità e punta a risolvere l’annoso problema dell’affollamento dell’area d’ingresso, lasciando così sempre libera la via di accesso al Pronto Soccorso e riservando un parcheggio solo per chi accede al servizio, oltre a utenti disabili e donne in gravidanza. A seguire verranno affidati anche i lavori di ristrutturazione dell’ingresso interno dell’Ospedale che ricalcherà lo stesso imprinting di locali friendly, luminosi e fruibili dall’utenza in maniera più confortevole. Il valore complessivo dell’intervento è di 480.000 euro. Soddisfazione e apprezzamento per il conseguimento degli obiettivi è espressa dalla Direzione Strategica al direttore dell’Ufficio Tecnico aziendale, ing. Alparone, e ai suoi collaboratori che, in piena emergenza, oltre a garantire gli interventi di supporto necessari per far fronte alla pandemia, hanno rispettato la programmazione dei lavori illustrata e condivisa con i rappresentanti istituzionali locali, e finalizzata al potenziamento dei servizi ai cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Arredare

Soffitto: alcune idee per valorizzarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento