rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Cronaca

Dimessa la piccola Alessandra, la prima bambina nata dopo un trapianto di utero in Italia

La piccola presenta un normale sviluppo staturo-ponderale e neuromotorio e la prognosi si conferma buona

A poche settimane dalla signora Albina Verderame, la prima donna trapiantata di utero in Italia, è stata dimessa dall’ospedale Cannizzaro anche la figlia Alessandra, nata il 30 agosto alla 34esima settimana di gestazione in Ostetricia e Ginecologia, Unità Operativa Complessa clinicizzata dell’Università Kore di Enna diretta dal prof. Paolo Scollo. La piccola, come reso noto dall'ospedale Cannizzaro, è rimasta ricoverata per alcune settimane in Neonatologia. Prima, date le condizioni di prematurità, in terapia intensiva; successivamente, grazie ai miglioramenti ottenuti con le terapie farmacologiche e l’assistenza respiratoria, in sub-intensiva. La bambina è stata sottoposta a varie consulenze specialistiche e controlli, pre e post-dimissioni. Ora, a parere degli specialisti dell’Unità Operativa Complessa di Neonatologia diretta dal dott. Pietro D’Amico, presenta un normale sviluppo staturo-ponderale e neuromotorio e la prognosi si conferma buona. Prosegue i controlli di routine, seguita dal prof. Scollo, la mamma Albina, rimasta anche lei ricoverata per alcune settimane dopo il taglio cesareo e la prolungata infezione da Covid-19, superata la quale ha potuto finalmente abbracciare la figlia. Con il cuore colmo di gioia e riconoscenza nei confronti delle équipe dell’ospedale Cannizzaro, nei giorni scorsi mamma e papà sono rientrati nella loro casa insieme con Alessandra.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimessa la piccola Alessandra, la prima bambina nata dopo un trapianto di utero in Italia

CataniaToday è in caricamento