Ospedale Cannizzaro, installati totem e display informativi

"Con questo progetto – spiega il direttore generale, Angelo Pellicanò – si migliora l’accoglienza dell’utente, in particolare nelle aree di attesa"

Sono stati collaudati e sono pienamente funzionanti, all’interno dell’ospedale Cannizzaro, i nuovi supporti informativi di cui l’azienda si è dotata grazie a fondi del Piano Sanitario Nazionale 2014. Si tratta del progetto “Umanizzazione attraverso un sistema di comunicazione multimediale”, approvato e monitorato dalla Regione Siciliana, che ha previsto l’installazione di quattro totem interattivi e sei display, collocati nelle aree di maggiore afflusso di utenti.

Gli infopoint multimediali e le bacheche digitali, forniti da Informatica Commerciale di Palermo che si è aggiudicata la gara (per circa 32mila euro oltre Iva, con un ribasso del 15% sulla base d’asta), saranno utilizzati per comunicazioni di servizio agli utenti sulle prestazioni rese dall’Azienda Cannizzaro, nonché per la divulgazione di notizie sulla salute e sul corretto uso dei servizi sanitari, anche attingendo a materiali realizzati dal Ministero della Salute, dall’Agenas e da altri enti e istituzioni. I contenuti sono gestiti dall’area Comunicazione, l’installazione è stata supervisionata dal Settore tecnico dell’Azienda ospedaliera Cannizzaro, che sta valutando la possibilità di implementare la fornitura utilizzando le economie di gara.

"Con questo progetto – spiega il direttore generale, Angelo Pellicanò – si migliora l’accoglienza dell’utente, in particolare nelle aree di attesa, e l’accesso alle informazioni, attraverso uno strumento intuitivo e tempestivo. L’obiettivo è quello di contribuire a potenziare il grado di umanizzazione della struttura ospedaliera, secondo le indicazioni di Agenas".

Quello realizzato è uno dei due progetti di “Sviluppo dei processi di umanizzazione all’interno dei percorsi assistenziali”, approvati in favore dell’Azienda Cannizzaro nell’ambito del PSN 2014, linea 8.4; l’altro, volto alla “Eliminazione delle barriere linguistiche e culturali in Pronto Soccorso”, è in fase di svolgimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento