L'ispettore della municipale Luigi Licari è ancora in gravissime condizioni

Le analisi del Cannizzaro hanno confermato la gravità del quadro neurologico, legato anche alla presenza di focolai contusivi intracerebrali

L'ispettore di polizia municipale Luigi Licari, ricoverato all'ospedale Cannizzaro di Catania dopo la violenta aggressione di sabato scorso in via del Rotolo, nella giornata di oggi è stato sottoposto ad un nuovo esame tac.

Il vigile urbano è in coma

Le analisi hanno confermato la gravità del quadro neurologico, legato anche alla presenza di focolai contusivi intracerebrali come conseguenza dell’iniziale trauma cranico e del relativo ematoma subdurale. Persiste quindi lo stato di coma, con condizioni cliniche generali stazionarie. La prognosi è ancora riservata.

Fermato l'autore dell'aggressione

Gli inquirenti hanno fermato ieri un 20enne che ha confessato di essere l'autore dell'aggressione. Aggressione al vigile, il ventenne fermato confessa: "Sono stato io"
Il provvedimento è stato emesso dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall'aggiunto Ignazio Fonzo e dal sostituto Santo Distefano ed è stato eseguito dalla squadra mobile della Questura.
Il giovane ai magistrati, alla presenza dei suoi legali, ha ammesso di avere colpito l'ispettore che gli aveva vietato di passare con lo scooter in una strada chiusa al traffico, ma spiegando di averlo fatto al termine di un lite.

Si terrà domani mattina in carcere l'interrogatorio di garanzia del Gip Daniela Monaco Crea all'autore dell'aggressione. Nell'inchiesta, il 20enne è l'unico indagato, ma nella ricostruzione della squadra mobile della Questura sull'aggressione si parla di diverse altre persone, comprese delle donne, presenti con il ragazzo al momento dell'aggressione. 


 

Potrebbe interessarti: https://www.cataniatoday.it/cronaca/vigile-aggressione-confessione-7-settembre-2017.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/CataniaToday/215624181810278

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento